Content is comming here as you probably can see.Content is comming here as you probably can see.
Share | Invia ad un amico Stampa

DIMENSIONE CARATTERI

Epilessia

 

Cure

   
In genere, chi soffre di epilessia deve seguire una cura a base di farmaci antiepilettici
  
Il trattamento, una volta iniziato, non deve essere mai sospeso, se non su indicazione del neurologo. La durata della terapia antiepilettica dipende dal tipo, dalla causa e dall’evoluzione della malattia. 
  
Oggigiorno, i medici hanno a disposizione numerosi farmaci antiepilettici, che vengono scelti a seconda del tipo di epilessia. 
Nei due terzi dei casi si arriva a controllare le crisi
  
In un terzo dei casi, invece, la malattia resiste al trattamento, anche con più farmaci, spesso usati in associazione. In questi ultimi casi, se si riesce a individuare correttamente l’area del cervello da cui originano le crisi, si può ricorrere a un intervento chirurgico per asportare questa regione. 
L’intervento, però, è possibile solo per le epilessie focali o parziali, ossia quelle in cui le crisi partono da una zona “focalizzata” (ristretta) del cervello.

   

Alimentazione

 
La persona che soffre di epilessia dovrebbe seguire una dieta ben equilibrata e cercare di fare pasti poco abbondanti e frequenti. 
 
Sembra che l’alimentazione più adatta per i bambini soggetti a crisi epilettiche sia quella chetogenica, ad alto apporto di grassi, adeguata quantità di proteine e basso contenuto di carboidrati.

 

Testi a cura della redazione scientifica di Elsevier Srl

© 2004-2014 sanofi-aventis S.p.A.
Direzione e Coordinamento Sanofi (Francia) Sede legale: Viale Luigi Bodio, 37/b - 20158 Milano - Cap. Soc. € 202.279.195,04 i.v. - Reg. Imprese Milano /C.F./P. IVA 00832400154
sanofiaventis_spa@pec.it