Content is comming here as you probably can see.Content is comming here as you probably can see.
Share | Invia ad un amico Stampa

DIMENSIONE CARATTERI

Malassorbimento: per saperne di più

Come avviene il processo di assimilazione dei cibi?
 
Il processo di digestione e assimilazione dei cibi inizia in bocca, dove gli enzimi contenuti nella saliva attaccano il cibo e iniziano una prima trasformazione dei principi in esso contenuti. Il cibo masticato passa poi nell’esofago e quindi nello stomaco. Tutto il meccanismo è regolato dal cervello: già alla vista e all’odore dei cibi, il cervello ordina allo stomaco di iniziare la produzione di succhi gastrici, liquidi “speciali” che contengono particolari sostanze, come la pepsina e l’acido cloridrico, che hanno il compito di trasformare le molecole dei cibi in particelle più semplici e di “disinfettare” il cibo (svolgono un’azione antibatterica sugli alimenti). Ogni 20 secondi circa lo stomaco rimescola gli alimenti e i succhi gastrici, effettuando movimenti concentrici (la cosiddetta peristalsi) che facilitano la digestione. Gli alimenti, trasformati in particelle molto semplici, arrivano poi all’intestino, dove vengono assimilati e distribuiti in tutto il corpo attraverso i vasi sanguigni e linfatici. A questo processo collaborano anche il pancreas e il fegato, che inviano nell’intestino sostanze in grado di completare la digestione e l’assimilazione dei cibi.

 
 


 

© 2004-2014 sanofi-aventis S.p.A.
Direzione e Coordinamento Sanofi (Francia) Sede legale: Viale Luigi Bodio, 37/b - 20158 Milano - Cap. Soc. € 202.279.195,04 i.v. - Reg. Imprese Milano /C.F./P. IVA 00832400154
sanofiaventis_spa@pec.it